Come dividere la zona cucina dal soggiorno

dividere la zona cucina dal soggiorno

condividi il post

Dividere la zona cucina dal soggiorno è oggi una delle richieste più frequenti che vengono fatte all’interno degli showroom di arredamento o di serramenti. Molte delle nostre case sono state progettate o ristrutturate per ottenere uno spazio aperto che riunisce sala e cucina in un ambiente unico. Questo per ottimizzare gli spazi, soprattutto nel caso di cucine poco profonde o per donare un carattere distintivo di design all’abitazione. Chi usa i fornelli però si è presto accorto di due problemi: la cucina aperta disperde gli odori e rimane sempre a vista. Tutto questo è molto fastidioso soprattutto abbiamo ospiti a casa, di certo non vuoi far vedere la tua cucina in disordine dopo che hai preparato la cena! Vediamo allora le principali soluzioni e i prodotti per dividere la zona cucina dal soggiorno.

Come dividere la zona cucina dal soggiorno con porte scorrevoli

Se abbiamo un vano da chiudere di grandi dimensioni le porte scorrevoli sono la soluzione ideale per dividere la zona cucina dal soggiorno. Questa soluzione sicuramente è la più versatile, infatti possiamo gestire, oltre alle grandi aperture, anche piccoli vani di passaggio. Non solo, le porte scorrevoli sono la soluzione ideale se vogliamo contenere gli ingombri in apertura. Tutto grazie alla ferramenta e al binario che permettono alla porta di scorrere sul muro evitando il classico ingombro delle porte a battente.

Dividere la zona cucina dal soggiorno con porte a scomparsa

Se sei amante delle soluzioni moderne sicuramente stai valutando di installare delle porte scorrevoli per dividere i due ambienti. Questa soluzione ci vincola ad installare un sistema controtelaio per porte scorrevoli a scomparsa. Di conseguenza se dobbiamo separare un ambiente unico dobbiamo prevedere di costruire due spalle in cemento o cartongesso all’interno del quale andiamo ad inserire il controtelaio per porte scorrevoli a scomparsa. Una volta fatto possiamo installare le nostre ante scorrevoli che una volta aperte scorrono all’interno della nuova parete che abbiamo realizzato. Cosi facendo riusciamo a mantenere l’effetto open space tra i due ambienti e all’occorrenza possiamo dividere la zona cucina dal soggiorno semplicemente trascinando le ante delle porte.

Dividere la zona cucina dal soggiorno con porte  a battente

La porta a battente è la soluzione più diffusa nelle nostre abitazioni per dividere gli ambienti. La porta a battente è una soluzione molto valida e la possiamo applicare a porte di dimensione contenuta (fino a un massimo di 800/900 mm).  Il limite di questa soluzione è sicuramente il suo ingombro in apertura. Infatti se la porta si apre all’interno della cucina rischia di andare in contrasto con l’apertura degli elettrodomestici o dei mobili. Se apre verso il soggiorno rischia di prendere contro agli arredi o impedire un comodo passaggio delle persone.

Porte a battente con apertura salvaspazio

La porta battente però ha un asso nella manica che ci può tornare molto utile se dobbiamo risolvere un problema in apertura. Se non possiamo installare una porta scorrevole o una porta a battente tradizionale per motivi di spazio possiamo valutare le porte a battente salvaspazio che grazie alle loro ante snodate ci permettono di dividere soggiorno e cucina e rendere funzionali gli ambienti. Abbiamo a diposizione due tipologie di ante salvaspazio:

  • Porta a libro simmetrica o asimmetrica
  • Porta cabina armadio a due ante

La porta a libro simmetrica è di fatto un anta divisa in due, le due ante si impacchettano una sopra l’altra e in apertura si impacchettano e si aprono da un solo lato (cucina o soggiorno). Riducono il vano di passaggio di 6/8 cm ma riducono l’ingombro in profondità a 20/22 cm (dimensioni indicative basate su un anta di 80 cm).

La porta a libro asimmetrica è composta da un anta divisa in due con proporzione 1/3 – 2/3. Le due ante si impacchettano una sopra l’altra e in apertura si posizionano sul telaio riducendo il vano di passaggio di 6/8 cm. Questo sistema divide l’ingombro in modo asimmetrico tra i due ambienti.

Estetica

Per realizzare questa tipologia di separazione abbiamo a disposizione molte possibilità vediamole insieme.

Porte tutto vetro

La porta tutto vetro è la soluzione più utilizzata per dividere la zona cucina dal soggiorno per motivi di estetica e di gestione tecnica del prodotto. Esteticamente la porta tutto vetro è molto versatile, possiamo installare un vetro trasparente che fa da barriera agli odori ma che lascia passare completamente la luce. Installare vetri colorati o sabbiati che ci permettono di dare un tocco di colore e allo stesso tempo creare privacy tra gli ambienti. Utilizzare vetri con maglie in rete inserite all’interno della stratigrafia o addirittura inserire materiali naturali come foglie o corteccia. Per quanto riguarda la gestione tecnica la porta tutto vetro è sicuramente la scelta migliore. A differenza delle porte tradizionali viene costruita al millimetro, possiamo quindi creare un abito su misura per il nostro vano di passaggio.

Porte in acciaio o alluminio

Se hai un casa con arredo moderno e vuoi dividere la zona cucina dal soggiorno mantenendo lo stile le porte in vetro e alluminio e acciaio sono l’ideale. Grazie ai profili minimali è possibile creare una cornice al vetro e inserire profili orizzontali per creare uno stile industriale. I profili possono essere verniciati con diverse finiture metallizzate o tinta unita, in alternativa possiamo lasciare il materiale grezzo per una finitura materica. Questa soluzione può essere realizzata a battente o scorrevole in modo da adattarsi al meglio alle tue esigenze.

In conclusione

Dividere la zona cucina dal soggiorno è un operazione che ti permette di gestire al meglio i tuoi spazi e contemporaneamente arredare e rendere unica la tua casa. Usa lo strumento stima di Archibudget per calcolare il costo dell’installazione della tua nuova chiusura e ricevi il preventivo dalle aziende che operano nella tua zona.

Inizia il tuo progetto di ristrutturazione!

iscriviti alla nostra newsletter

rimani aggiornato sulle ultime novità

esplora i contenuti

hai idee da sviluppare?
contattaci

se vuoi digitalizzare la tua azienda e i tuoi processi e non sai come fare contattaci per una consulenza