Come verniciare le porte interne di casa

verniciare le porte interne

condividi il post

Verniciare le porte interne di casa è un modo semplice per rinnovare casa investendo poche energia e pochi soldi. Dopo anni che si vive in un appartamento tendiamo ad adeguare mobili e colore delle pareti allo stile più di moda. Molto spesso però ci si dimentica di prestare attenzione alle porte interne mettendole in secondo piano. Prima di procedere all’acquisto di nuove porte perché allora non fare un tentativo? Vediamo insieme come.

Materiale per l’intervento

  • N°2 Cavalletti
  • Cacciavite
  • Nastro adesivo di carta
  • Brugola
  • Carta vetrata
  • Vernice a base d’acqua

Preparazione

Come prima cosa procediamo a smontare l’anta rimuovendola dai vecchi cardini o svitando semplicemente le viti che fissano le cerniere. Una volta rimossa l’anta smontiamo accuratamente la maniglia e la bocchetta della chiave posizionando il tutto all’interno di una scatoletta per non perdere nessun componente.

Posizioniamo l’anta su due cavalletti in modo da poter lavorare comodamente ed evitare di danneggiare l’anta. Procediamo ora all’ispezione della superficie per evidenziare difetti, ammaccature o graffi da correggere che provvederemo a riparare con lo stucco. A seconda dello stato di conservazione della porta possiamo scegliere quanto deve essere pesante il lavoro di carteggiatura. Se la vernice esistente è rovinata e si stacca a lamine dobbiamo procedere con carta pesante per rimuovere tutto lo strato di rivestimento. Una volta rimosso lo strato danneggiato procediamo con la finitura della superfice levigandola con carta vetrata molto fine. Ora siamo pronti per verniciare le porte interne.

Verniciare le porte interne

Pennello

Verniciare le porte interne a pennello è sicuramente la pratica più diffusa in quanto permette di risparmiare tempo e ci permette di lavorare in casa. In molti casi addirittura, se la porta non necessita di carteggiatura, c’è chi vernicia senza smontare le ante. Verniciare le porte interne a pennello richiede molta manualità. Se non si dosa bene la quantità di vernice e la pressione del pennello si rischia di formare antiestetiche sbavature e striature.

Spruzzo

La verniciatura a spruzzo si ottiene vaporizzando vernice liquida con l’utilizzo di un ugello e un compressore. Rispetto alla verniciatura a pannello quella a spruzzo è consigliato svolgerla all’esterno per non danneggiare mobili e arredi di casa. Questa tipologia di verniciatura risulta più liscia e setosa rispetto a quella a pennello.

Posso verniciare le porte interne in laminato?

Rispetto alle porte interne in legno che si possono sempre verniciare le porte in laminato presentano qualche difficoltà in più. Il materiale con cui sono realizzate queste tipologie di porte è a base plastica, di conseguenza, non abbiamo una buona superficie per accogliere la verniciatura visto che non può essere carteggiata. Fortunatamente i produttori di vernici, per risolvere il problema, hanno sviluppato aggrappanti e vernici specifiche che ci permettono di lavorare anche su queste superfici.

La porta del bagno ha il telaio rovinato, lo vernicio?

Dipende:

Se la superficie è stata rovinata dal tuo animale domestico e ci sono solo dei graffi si. Nel caso in cui la struttura in legno o compensato del telaio ha bevuto acqua ed è marcita è meglio sostituirla. Se non sei fortunato e non riesci a trovare pezzi di ricambio la soluzione migliore è quella di sostituire tutta la porta.

Se sei indeciso su cosa fare prova a stimare il budget della sostituzione delle porte interne con gli strumenti di Archibudget, richiedi i preventivi con un click e trovi il partner giusto per iniziare il tuo progetto.

iscriviti alla nostra newsletter

rimani aggiornato sulle ultime novità

esplora i contenuti

hai idee da sviluppare?
contattaci

se vuoi digitalizzare la tua azienda e i tuoi processi e non sai come fare contattaci per una consulenza