Motori per tapparelle: quali sono i migliori per le tue esigenze

motori per tapparelle

condividi il post

I motori per le tapparelle sono uno strumento utile per gestire la luminosità nella nostra casa ed anche iniziare un percorso di piccola home automation che ci fa risparmiare: tempo, fatica e preoccupazioni.

Predisposizioni

E’ importante considerare che per poter installare i motori alle proprie tapparelle bisogna predisporre un sistema per portare corrente all’interno del cassonetto della tapparella. Inoltre si consiglia la sostituzione del rullo e di tutti gli ingranaggi, in particolare se sono molto datati, che verrà svolta contestualmente all’installazione del motore. Eliminando il cintino con il quale azioniamo la tapparella, dovremo trovare una soluzione per coprire il foro del cassonetto dal quale passava il cintino ed il foro nel muro dove vi era il raccoglitore.

Se stiamo facendo una ristrutturazione complessiva questo non è un problema perché sarà compito del muratore o del cartongessista coprire i fori. Nel caso in cui invece si stiano solo motorizzando le tapparelle è utilizzare delle placche presenti sul mercato che possiamo abbinare alla maniglia installata sul serramento. Per quanto riguarda il foro sul cassonetto possiamo pensare di valutare la sua coibentazione, una soluzione provvisoria in vista della sua sostituzione oppure una semplice toppa che può essere realizzata in diversi materiali.

Esistono varie tipologie di motori sul mercato che si distinguono principalmente per le funzionalità e per il comando con cui sono attivabili. La prima cosa da fare in ogni caso è scegliere il motore adatto al peso della tapparella che abbiamo scelto, tapparelle più larghe richiederanno motori più potenti, allo stesso modo tapparelle con un peso al metro quadro maggiore richiederanno motori con maggiore potenza.

I motori per tapparelle per pulsante a muro

I motori per tapparella predisposti per pulsante a muro sono i motori tradizionali che sono comandabili attraverso un pulsante che viene installato nelle placche presenti in casa. Con queste tipologie di motori è possibile realizzare un pulsante centrale che ci permetta l’apertura e la chiusura simultanea di tutte le finestre. Questo impianto viene realizzato dal vostro elettricista di fiducia che realizzerà la configurazione a voi più congeniale.

Le modifiche a questo impianto devono sempre essere fatte da un elettricista. Un altro aspetto importante è quello dei pulsanti. E’ possibile specificare al proprio elettricista se si vuole un sistema che una volta premuto il tasto salita e rilasciato la tapparella vada su autonomamente e così in discesa, oppure se si vuole un sistema per cui se non tengo schiacciato la tapparella non si muove

I motori per tapparelle per radiocomando

Questi motori possono essere attivati tramite un radiocomando. In questo caso potrò creare tutte le configurazioni che desidero semplicemente utilizzando i telecomandi e cambiarle a mio piacimento.

Di solito si attribuisce un canale ad ogni tapparella, uno per ogni tapparella. Una volta che ogni tapparella ha il suo canale si possono creare canali in cui raggruppiamo le varie tapparelle che vogliamo muovere contemporaneamente: possiamo inserire tutte le tapparelle di casa, su un altro canale solo quelle della zona notte e su un altro quelle della zona giorno, possiamo dividerle per piano, come si vuole.

I telecomandi

Esistono diverse tipologie di telecomando da uno fino a molti canali a seconda dei produttori. I telecomandi si differenziano anche per forma e design e per utilizzo. Esistono telecomandi ad un canale che hanno la forma di un pulsante e devono essere installati a parete per esempio accanto alla tapparella, oppure accanto alla porta d’ingresso per chiudere contemporaneamente tutte le tapparelle. Esistono anche telecomandi da inserire all’interno del foro lasciato vuoto dal raccoglitore del cintino che abbiamo tolto

Funzionalità combinate

Esistono motori che possono essere gestiti sia attraverso un pulsante a muro che con un radiocomando. In questo caso possiamo gestire le posizioni singole con il pulsante a muro e pensare di realizzare la centralizzazione con il telecomando.

I motori per tapparelle per la gestione in remoto

Anche i motori per tapparella possono essere gestiti in remoto da applicazione sul proprio tablet o sul proprio cellulare.

Esistono diverse soluzioni sul mercato, la maggior parte prevede l’installazione di un box nelle dirette vicinanze del router domestico che si interfaccia con dispositivi attaccati ai motori oppure con motori che hanno già integrata questa tipologia.

Esistono soluzioni ideate per gestire con app solo le tapparelle o solo i sistemi oscuranti e soluzioni che integrano anche la gestione completa dei dispositivi di casa come illuminazione, allarmi, ingressi, garage e cancelli carrai.

La scelta è definitiva?

E’ bene fare una attenta valutazione dei nostri effettivi bisogni e valutare attentamente quale tecnologia è più adatta alle nostre esigenze. L’obiettivo è sempre quello di migliorare il comfort della nostra casa. E’ possibile scegliere una soluzione che successivamente possa essere integrata con funzionalità radio oppure per il controllo remoto. Il fatto che la possibilità di integrazione successiva non sia preclusa è un bel vantaggio. L’unica cosa non modificabile è la scelta della potenza del motore e del numero di finecorsa che il motore gestisce. Osserviamo ad esempio il caso delle tapparelle orientabili.

Motori per tapparelle orientabili

Una categoria interessante di motori per tapparella è legata ai motori per le tapparelle orientabili o le tapparelle con funzionalità di gestione della luce. Se i motori tradizionalmente hanno 2 finecorsa uno superiore ed uno inferiore che fanno si che il motore si stacchi una volta raggiunto uno dei 2, nel caso di queste tapparelle, per gestirle al meglio, avremo bisogno di un motore on 3 finecorsa, sempre uno superiore e due inferiori

I due finecorsa inferiori saranno impostati su 2 posizioni:

  1. A lamelle completamente aperte
  2. A tapparella completamente chiusa

In questo modo avremo 2 posizioni preimpostate che potremo selezionare. In sostanza se stiamo andando a letto sceglieremo la posizione a tapparella chiusa totalmente, se invece vogliamo solo proteggerci dal sole possiamo selezionare il finecorsa relativo alle lamelle completamente aperte.

Sensori per motori per tapparelle

Sul mercato esistono diverse tipologie di sensori che possiamo accoppiare ai motori delle nostre tapparelle per far svolgere determinate azioni ai motori a seconda delle condizioni meteo.

Sensore vento

E’ un sensore che misura la velocità del vento e ci permette di comandare i motori delle tapparelle a seconda dell’intensità del vento. Questo prodotto è molto utilizzato per le tende da sole che si ritraggono automaticamente quando il vento si alza oltre una certa soglia.

Sensore luce

Permette di regolare la salita o la discesa delle tapparelle a seconda della presenza o dell’assenza dell’irraggiamento solare

Sensore pioggia

Permette di regolare la salita o la discesa delle tapparelle quando inizia a piovere. Inoltre esistono vere e proprie stazioni meteo che raggruppano alcune o tutte queste funzionalità e permettono di creare scenari a seconda delle condizioni meteo esterne. I sensori sono un ottimo aiuto nella gestione della propria abitazione.

In conclusione

La tecnologia ha fatto passi da gigante anche nel mondo dei motori per tapparelle rendendo accessibili a molte più persone funzionalità disponibili solo per pochi. L’abbassamento dei costi e la semplificazione delle procedure di installazione, codifica e utilizzo, ne agevolerà la diffusione anche in futuro. Sapendo ciò che è disponibile sul mercato avete la possibilità di scegliere le funzioni che più vi interessano e valutare se vale la pena o meno investire su una tipologia di motore piuttosto che un altra. Il nostro consiglio, quando si fanno queste valutazioni, è sempre quello di provare ad immaginare la propria casa tra 10 anni e provare a mettersi nelle condizioni di non dover rimpiangere eccessivamente scelte non fatte o fatte oggi che state ristrutturando.

Sembra facile ma ci rendiamo conto che non lo è quindi affidatevi a buoni professionisti e parlatene anche con i vostri amici. Si scoprono sempre nuovi utilizzi e nuove esigenze che magari sono già state analizzate da persone a noi vicine.

Archibudget vi terrà aggiornati su tutte le novità che usciranno sul tema visto che sappiamo che molto sta bollendo in pentola e nel giro di poco tempo ci saranno tantissime altre novità da proporvi.

iscriviti alla nostra newsletter

rimani aggiornato sulle ultime novità

esplora i contenuti

hai idee da sviluppare?
contattaci

se vuoi digitalizzare la tua azienda e i tuoi processi e non sai come fare contattaci per una consulenza