Trasmittanza infissi: Che cos’è e quale scegliere?

trasmittanza infissi

condividi il post

Sentiamo sempre parlare di trasmittanza termica degli infissi ma sappiamo di cosa si sta parlando? All’interno di questo articolo cerchiamo di capire che cos’è e quali fattori ci permettono di migliorare le performance e il comfort del nostro serramento.

Che cos’è la trasmittanza degli infissi?

La trasmittanza degli infissi è il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso una struttura che delimita due ambienti a temperature diverse e si esprime in W/m2K.

Quale scegliere per migliorare la propria abitazione?

Per rispondere a questa domanda dobbiamo fare un piccolo passo in dietro per capire meglio come viene gestita la trasmittanza degli infissi sul suolo italiano. Il territorio è suddiviso in 6 fasce climatiche:

  • A: comuni con gradi-giorno inferiori a 600
  • B: comuni con gradi-giorno tra 600 e 900
  • C: comuni con gradi-giorno tra 901 e 1400
  • D: comuni con gradi-giorno tra 1401 e 2100
  • E: comuni con gradi-giorno tra 2101 e 3000
  • F: comuni con gradi-giorno superiori a 3000

Le fasce climatiche in sostanza rappresentano la somma positiva del differenziale di temperatura (interna ed esterna) su tutto l’anno. Per convenzione si impone che la misura interna sia di 20°.

Facciamo un esempio:

1) Bolzano 20 Settembre temperatura media esterna 13°= 20-16=7

2) Palermo 20 Settembre temperatura media esterna 18°= 20-16=2

Tanto più il valore del differenziale giornaliero è alto tanto più dovremo utilizzare energia per mantenere la temperatura interna. Tanto più il valore è basso meno energia verrà richiesta.

Sulla base di queste considerazioni sono stati dettati i parametri massimi, per ogni fascia climatica, che devono avere i serramenti per essere installati.

Vediamo insieme i valori attualmente previsti dalle norme divisi per zone:

  • A: 3,7 W/m2K
  • B: 2,4 W/m2K
  • C: 2,1 W/m2K
  • D: 2 W/m2K
  • E: 1,8 W/m2K
  • F: 1,6 W/m2K

Vediamo insieme il possibile scenario 2021 diviso per zone:

  • A: 3 W/m2K
  • B: 3 W/m2K
  • C: 2 W/m2K
  • D: 1,8 W/m2K
  • E: 1,4 W/m2K
  • F: 1 W/m2K

Quali valori migliorano la trasmittanza degli infissi?

Per migliorare la trasmittanza degli infissi possiamo lavorare principalmente su due elementi:

Vetro

Per migliorare la prestazione termica del vetro abbiamo diverse possibilità. Iniziamo dal doppio vetro, possiamo migliorare le sue prestazioni utilizzando la canalina isolata al posto di quella classica in alluminio. oltre all’inserimento della canalina isolante possiamo prevedere il riempimento del vetro con gas argon. Per portare ancora più all’estremo le prestazioni del vetro possiamo prevedere l’utilizzo di un triplo vetro che aggiunge una lastra di vetro e una camera isolante al doppio vetro migliorandone cosi la protezione termica.

Profilo

Il profilo del serramento incide sulla trasmittanza dell’intero infisso in modo importante. Dobbiamo scegliere il materiale che soddisfa le nostre esigenze tenendo in considerazione le sue proprietà isolanti che elenchiamo giusto per dare un idea delle differenze:

  • Pvc Uf da 1.0 a 1.3
  • Legno Uf da 1.1 a 1.5
  • Acciaio Uf da 1.9
  • Alluminio da Uf 2.2

Conclusioni

La trasmittanza termica degli infissi è molto importante ma dobbiamo ricordare che non è l’unico fattore da tenere in considerazione per migliorare le performance e il comfort della propria abitazione. Dobbiamo anche tenere in considerazione la resistenza al carico del vento, la permeabilità all’acqua, l’isolamento acustico e la protezione solare.

Grazie al configuratore di Archibudget è possibile anche stimare il costo del cambio dei serramenti per migliorare le prestazioni e il comfort della propria abitazione.

iscriviti alla nostra newsletter

rimani aggiornato sulle ultime novità

esplora i contenuti

hai idee da sviluppare?
contattaci

se vuoi digitalizzare la tua azienda e i tuoi processi e non sai come fare contattaci per una consulenza