Tutto quello che devi sapere sul superbonus 110%

Superbonus 110%

condividi il post

Grande novità sul tema detrazioni è l’incremento con il superbonus 110% delle detrazione delle spese a fronte di specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti fotovoltaici nonché delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. Questo provvedimento si aggiunge alle detrazioni del 50% per ristrutturazione e riqualificazione, bonus facciate e bonus verde compresa la possibilità di cessione del credito. L’insieme di questi provvedimenti ha come scopo quello di favorire il recupero del patrimonio edilizio italiano su due fronti. Uno il recupero degli immobili a rischio sismico e due il miglioramento energetico degli edifici per contenere inquinamento e dispersioni.

Chi può accedere al superbonus 110%?

Per prima cosa dobbiamo verificare se abbiamo il diritto per accedere al superbonus 110%, Questa detrazione si applica agli interventi che vengono effettuati da:

  • Persone fisiche
  • Condomini
  • Cooperative di abitazione
  • Organizzazioni non lucrative
  • Istituti autonomi case popolari (IACP)
  • Associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte nel registro istituito ai sensi dell’articolo 5, comma 2, lettera c), del d.lgs. 23 luglio 1999, n. 242

Quali tipi di interventi posso effettuare con superbonus 110%?

Per accedere alla detrazione maggiorata superbonus 110% dobbiamo necessariamente mettere in atto uno degli interventi trainanti. In questo modo possiamo usufruire della detrazione maggiorata anche sui serramenti al posto del 50%. Vediamo insieme quindi quali sono gli interventi prioritari e trainanti per accedere al superbonus 110%:

  1. Interventi di efficientamento energetico sull’involucro
  2. Installazione di impianti solari fotovoltaici
  3. Infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici
  4. Sostituzione impianti di climatizzazione invernale su parti comuni
  5. Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti
  6. Interventi per adeguamento antisismico (sismabonus)

Requisiti per accedere al Superbonus 110%

Per poter accedere al superbonus 110% gli interventi trainati o trainanti messi in opera per migliorare l’efficienza della nostra abitazione devono rispettare due requisiti fondamentali:

Valori minimi di prestazione

Tutti i prodotti installati devono rispettare le indicazioni minime di prestazione indicate dal Ministero dello sviluppo economico. Per quanto riguarda i serramenti ormai tutti sanno che, per essere sostituiti o installati, devono avere delle prestazioni minime. Questo accade già con il 65% e il 50%. Cosa importante, nel 2021 entrano in vigore ulteriori restrizioni che abbassano di qualche punto decimale la prestazione minima delle finestre. Nella tabella che segue trovi tutti i valori aggiornati.

Superbonus 110%

Salto di prestazione energetica della casa

Per accedere al superbonus 110% è indispensabile che, l’insieme dei lavori eseguiti, comporti una miglioria dell’edificio di almeno 2 classi energetiche. Dovremo dimostrare il passaggio delle due classi con l’A.P.E, un documento redatto da un tecnico abilitato che certifica la nuova prestazione energetica della nostra casa.

Come funziona il superbonus 110%?

Detrazione IRPEF

Modalità del tutto simile alle detrazioni fiscali che abbiamo visto in passato, Il cliente paga l’importo totale delle fatture alle aziende installatrici e annualmente viene riconosciuta la detrazione Irpef. Facciamo un esempio. Il cliente a fronte di una spesa per la sostituzione della caldaia, cambio delle finestre e realizzazione del cappotto spende 10.000 euro, in questo caso otterrà una detrazione di 11.000 euro (110%), da utilizzare in 5 anni in quote annuali da 2.200 euro. Se il cliente ha una capienza annuale di 2.000 euro i restanti 200 euro andranno persi.

Cessione del credito

Se non hai capienza e non vuoi perdere la possibilità di migliorare la tua abitazione usufruendo delle detrazioni fiscali al 110% puoi optare per la cessione del credito. In questo caso non devi pagare nulla, puoi cedere direttamente il tuo credito a una di queste figure:

  • Fornitori dei beni e dei servizi necessari alla realizzazione degli interventi
  • Istituti di credito e intermediari finanziari
  • Altri soggetti (persone fisiche, anche esercenti attività di lavoro autonomo o d’impresa, società ed enti)

Documenti necessari per accedere alla detrazione

Per accedere al superbonus 110% non dobbiamo solo rispettare le condizioni d’ingresso ma produrre tutta la documentazione necessaria per attestare il rispetto dei requisiti tecnici del progetto di ristrutturazione. Questi documenti sono prodotti a inizio e fine lavori da un tecnico progettista. In seguito viene rilasciato il visto di conformità dai soggetti incaricati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni (dottori commercialisti, ragionieri, periti commerciali e consulenti del lavoro) e dai responsabili dell’assistenza fiscale dei CAF. Questi verificano la presenza di tutte le attestazioni rilasciate dai professionisti.

Interventi di efficientamento energetico

Allegare l’asseverazione da parte di un tecnico abilitato, che consente di dimostrare che l’intervento realizzato è conforme ai requisiti tecnici richiesti e la corrispondente congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati.

Documenti da trasmettere

Come per le vecchie detrazioni rimane in vigore la trasmissione dell’asseverazione in via telematica all’ENEA secondo le modalità stabilite dal Ministero dello sviluppo economico.

Guida Agenzia delle entrate al superbonus 110%

Se vuoi approfondire il tema superbonus 110% puoi scaricare la guida dell’agenzia delle entrate, sempre aggiornata con casi utili per capire meglio se puoi accedere a questa detrazione.

Domande Frequenti

Se l’ammontare della detrazione annuale supera l’imposta lorda posso recuperare l’incentivo negli anni successivi?

No, la parte non utilizzata di detrazione in un determinato anno non può essere utilizzata negli anni successivi. L’eventuale credito residuo lo si perde, in questo caso può essere interessante valutare la cessione del credito.

Se cambio le finestre e le persiane del mio appartamento in condominio posso beneficiare del Superbonus?

Si se l’intervento è realizzato congiuntamente ad uno degli interventi trainanti effettuati dal condominio. Si deve certificare il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio e presentare le certificazioni che attestano il rispetto dei requisiti minimi di finestra e persiana.

Parti comuni del condominio, chi porta in detrazione?

Nel caso di interventi sulle parti comuni con superbonus 110% la detrazione viene suddivisa in base alle quote millesimali degli edifici o secondo criteri stabiliti all’interno dell’assemblea condominiale.

In conclusione

Il superbonus 110% sicuramente è un ottima opportunità per migliorare la nostra casa, renderla più sicura ed efficiente. Dobbiamo però prestare attenzione e affidarci a professionisti esperti del settore per verificare tutte le condizioni e la fattibilità d’applicazione del bonus. Se vuoi iniziare a valutare quanto costa la sostituzione dei tuoi serramenti usa stima di Archibudget. Puoi calcolare il costo del tuo nuovo serramento e trovare le aziende che possono supportarti per accedere al superbonus 110%

iscriviti alla nostra newsletter

rimani aggiornato sulle ultime novità

esplora i contenuti

hai idee da sviluppare?
contattaci

se vuoi digitalizzare la tua azienda e i tuoi processi e non sai come fare contattaci per una consulenza