Vetro basso emissivo: che cos’è e le sue caratteristiche

vetro basso emissivo

condividi il post

Il vetro basso emissivo è un prodotto che si ottiene applicando una particolare lavorazione alla lastra di vetro. Per migliorare le performance di isolamento termico e protezione all’irraggiamento solare sono nate queste tipologie di vetri. Se vogliamo quindi migliorare la prestazione della nostra finestra possiamo applicare questa tipologia di lavorazione sia ai doppi che ai tripli vetri.

Come si ottiene il vetro basso emissivo?

Il vetro basso emissivo si ottiene tramite un trattamento superficiale della lastra stessa. Sulla superficie del vetro si applicano diversi strati fino ad ottenere una laminazione a quattro strati alternati cosi composto:

  1. Aggrappante
  2. Ossidi d’argento
  3. Protettivo
  4. Strato di rivestimento

Il vetro lavorato viene poi assemblato per creare doppi o tripli veri camera isolati. La faccia lavorata viene posizionata sul lato interno del vetro camera (lato a contatto con la canalina isolante).

I vantaggi

Questa soluzione offre sostanzialmente due vantaggi: riduce l’irraggiamento solare diretto e contiene le dispersioni della finestra. Il vetro basso emissivo funziona come un filtro, in sostanza riflette una parte dei raggi solari esterni . In questo modo, soprattutto nel periodo estivo, possiamo contenere il surriscaldamento degli ambienti evitando un prolungato utilizzo del condizionatore. Oltre alla protezione solare il vetro basso emissivo ci permette di migliorare le performance di isolamento della finestra. In poche parole il trattamento basso emissivo simula un piccolo effetto serra. In questo modo si mantiene l’energia prodotta, per riscaldare o raffrescare gli ambienti, all’interno della casa diminuendo la dispersione dovuta ai vetri float tradizionali.

Ma quindi il vetro basso emissivo è meno luminoso di quello tradizionale?

No, questa soluzione ha come grande vantaggio, rispetto ai vecchi vetri riflettenti, di mantenere praticamente inalterata l’estetica e la luminosità delle nostre finestre.

Come faccio a sapere se il trattamento è presente sui miei vetri?

Facile, esiste un test che tutti noi possiamo fare a casa con un semplice accendino. Come prima cosa posiziona la fiamma in prossimità della lastra interna del vetro. Noterai un riflesso che, nel caso del doppio vetro, crea un effetto ottico composto da quattro fiammelle (esclusa l’originale). Se la terza fiamma, contando dall’interno, è di colore viola allora abbiamo la conferma che sul lato interno del vetro esterno è stato applicato il trattamento basso emissivo. In caso contrario le quattro fiammelle del riflesso sono dello stesso colore rosso.

In conclusione

Il vetro basso emissivo è una tecnologia che oggi troviamo in quasi tutti i serramenti di nuova generazione. Se però i tuoi serramenti sono datati e hai intenzione di sostituirli ti consigliamo di usare Stima di Archibudget. Puoi calcolare il costo del tuo intervento, ricevere i preventivi dalle aziende locali e trovare il partner per la tua ristrutturazione.

iscriviti alla nostra newsletter

rimani aggiornato sulle ultime novità

esplora i contenuti

hai idee da sviluppare?
contattaci

se vuoi digitalizzare la tua azienda e i tuoi processi e non sai come fare contattaci per una consulenza